Articoli successivi » Sottoscrivi Ultimi articoli

1 Mar 2012

Stazione di Roma Magliana

Posted by romamigliore. Commenti disabilitati

Il racconto della stazione di Magliana, che frequento quotidianamente, è quello di una stazione in perenne cantiere. Ricordo che si tratta della linea ferroviaria Fr1 Fiumicino – Orte con cadenza prevista ogni 15 minuti.

Scivoli per disabili:

Penso sia giusto, iniziare a raccontare la storia dei disagi di questa stazione, parlando di ciò che più impatta visivamente l’occhio. Sto parlando dei lavori per la realizzazione delle rampe di accesso ai binari per un accesso facilitato e possibile a tutti.

I lavori sono iniziati a Maggio 2011 e ad oggi ancora non sono stati ultimati. Il ritmo dei lavori è bassissimo e delle volte, si vede lavorare solo un operaio. Il disagio di noi pendolari, è quello di non poter avere una banchina intera disponibile nell’attesa del treno e doversi ammassare nelle giornate di pioggia, nell’unico riparo/tettoia disponibile.

La speranza, è quella di avere al termine dei lavori, un’opera funzionale al servizio di tutti e non un’altra struttura al servizio dei vandali.

Pannelli orario ed altoparlanti:

Un’altra nota dolente sono le segnalazioni dei ritardi o le soppressioni dei treni. Purtroppo usare i mezzi pubblici non è una scelta facile, in particolar modo in periferia, chi lo fa, lo fa a suo rischio e pericolo, perchè i ritardi che deve subire, sono spesso lunghe attese, senza sapere il perchè, ma quello che più conta è senza sapere quanto dovrà aspettare l’arrivo del primo treno.

Dopo ripetute e continue segnalazioni ad ogni malfunzionamento del sistema, le ferrovie hanno ammesso di avere dei problemi con i pannelli in essere, ma che entro breve tempo era prevista la loro sostituzione. In occasione dei lavori per la realizzazione degli scivoli, si è provveduto alla sostituzione con l’ultimo modello che indica anche le fermate di tutta la tratta ferroviaria. Un apparato moderno, ma che soffre delle stesse problematiche di quello precedente. La foto testimonia il malfunzionamento del segnalatore del binario 2.

Le segnalazioni acustiche, sono anch’esse limitate e molte volte del tutto assenti. A causa dei lavori, poi, è udibile un solo altoparlante, che serve solo la testa della banchina del binario 1; tutti gli utenti e sono la gran parte, distribuiti per tutta la sua lunghezza non riescono ad udire nulla.

Sicurezza:

Questo non è un lato trascurabile rispetto al servizio che le ferrovie offrono. L’illuminazione è scarsa, il posto non è frequentato bene, per via del continuo traffico di nomadi verso il centro di raccolta del ferro, che si trovo confinante alla banchina del binario 2. Quante volte si è visto attraversare i binari, losche figure con valige, probabilmente rubate piene di chissà quali materiali e dirigersi verso il centro di raccolta. Voglio citare anche i numerosi atti vandalici, con la rottura dei vetri delle macchine parcheggiate proprio nel breve tragitto che porta dalla banchina al centro metalli. Non vi sono attività nei pressi, fatta eccezione di un bar e di una nuova attività di officina, aperta da pochissimo tempo e le scarse abitazioni presenti in loco, offrono una scarsa sicurezza.

In occazione dei lavori, sarebbe auspicabile attrezzare ad area di sosta una parte della zona prospicente il binario 2, una vota probabilmente era attrezzata a piccolo scalo; essendo abbandonata ed inutilizzata da tempo, potrebbe ospitare un gran numero di macchine, liberando la parte di via della Magliana prospicente la stazione, dalle numerose macchine parcheggiate ai lati dalla strada ed offrendo un miglior servizio.

In conclusione:

Le necessità di questa stazione non sono molte, ascoltandole e mettendole in pratica si renderebbe un servizio migliore alle numerose persone che la frequentano a chi paga il biglietto od un abbonamento mensile ed ai tanti che dando fiducia hanno acquistato un abbonamento annuale.

tabellone-non-funzionante   sottopasso lavori-scivolo-disabili-bin-2   lavori-scivolo-disabili-bin-1 creazione-sciovolo-disabili-lato-bin-1   apertura-scivolo-disabili-lato-bin-2 accesso-dal-sottopasso-al-binario-1-parzialmente-chiuso-dai-lavori


29 Feb 2012

Stazione di Roma Tuscolana: sicurezza

Posted by romamigliore. Commenti disabilitati

La seconda parte del mio servizio sulla stazione di Roma Tuscolana prende in esame il fattore sicurezza.

Purtroppo questo è un altro problema che le ferrovie hanno demandato a servizi esterni. Mi spiego meglio: anziché investire sulle risorse umane formate a dovere, hanno preferito installare una quantità notevole di impianti di video sorveglianza, ma essendo priva di una qualsiasi manutenzione o controllato periodico, finisce abbandonata e completamente inservibile come quella della foto.

Nel sottopasso che dai binari 4 – 5 porta all’uscita di via Adria sono installate ben 3 telecamere. La prima che dovrebbe puntare verso l’ingresso del sottopasso, ha il cavo staccato con ben visibile dalla foto. Le altre due, installate alla fine del tunnel, sono state spostate, inquadrando nelle loro ottica il nulla. Dunque tre impianti completamente inservibili. Gli impianti di banchina essendo installati ad altezze maggiori non risentono dei problemi di vandalismo, ma andrebbe comunque chiarito il motivo dell’installazione, in alcuni casi di doppie telecamere, probabilmente più moderne ed efficienti su impianti preesistenti, senza rimozione delle vecchie….. forse il detto: meglio due che una, ha prevalso sulla logica di un’installazione meno invasiva.  Il tunnel privo di un controllo visivo è ovviamente fatto oggetto di vandalismo, trovando scritte sui muri di ogni tipo e recentemente anche di escrementi umani nei pressi del cestino dei rifiuti.

Sarebbe bello fare un conto, dei tanti soldi spesi per l’installazione delle numerosissime telecamere appese ai pali delle stazione di Roma Tuscolana, impianti del tutto inutili, visto il continuo perpetrarsi di attività vandaliche.

 

sicurezza-con-tvcc sottopassaggio colonnina-sos

 

28 Feb 2012

Stazione di Roma Tuscolana

Posted by romamigliore. Commenti disabilitati

La situazione del sottopasso della stazione di Roma Tuscolana è critica per diversi aspetti che ne determinano quasi una situazioni di abbandono da parte delle ferrovie.  Stiamo infatti parlando del collegamento che permette dai binari 4 – 5 in arrivo e partenza dalla stazi0ne di Fiumicino, usati quindi da pendolari e turisti di poter accedere direttamente a Via Adria senza passare per l’edificio della stazione e raggiungere così più velocemente la stazione della metropolitana della linea A di Ponte lungo.

Il collegamento è usato quotidianamente da numerose persone che con bagaglio al seguito tentano di allontanarsi od accedere alla banchina del treno. Il sottopasso è accessibile solo mediante una stretta scala perchè l’ascensore che un tempo esisteva è stato murato.

Si! Avete letto bene è stato murato l’ascensore preesistente, ausilio necessario che permetteva di rendere accessibile a tutti, carrozzine, passeggini, a chi ha bagagli pesanti ed  a persone anziane l’accesso ai binari più frequentati. Insomma si è reso difficoltoso se non impossibile l’accesso al trasporto ferroviario.

La stazione Tuscolana sul fronte degli accessi è in una situazione critica, stiamo parlando infatti di una stazione centrale, frequentata da numerose persone praticamente priva di accessi facilitati. L’unico binario accessibile in modo adeguato a tutti è quello per che permette di raggiungere il binario 1, quello che porta alla stazione Termini.  Praticamente inusato data la vicinanza della linea A della metropolitana. Un altro scivolo in verità è presente dal lato di Via Tuscolana oltrechè essere in forte pendenza non permette l’accesso ai binari ed al sottopasso per la presenza delle scale.

27 Feb 2012

Buongiorno Roma !!!

Posted by romamigliore. Commenti disabilitati

Roma può essere un città migliore?
Sono stufo di sopravvivere in una città abbandonata, violata, incapace di reagire agli stessi sopprusi che quotidianamente subiamo. Mi fa veramente tristezza dovermi muovere ogni giorno fra l’inciviltà, l’arroganza delle persone, i servizi che puntualmente tradiscono il loro nome tramutandosi in disservizi. Cosa c’è che non va? Beh dai mezzi pubblici, ai nostri quartieri sempre più sporchi, alle strade sempre meno strade e sempre più sterrate. La sanità, la chiusura degli ospedali, la mancanza di assistenza per i nostri anziani; le difficoltà crescenti nel mondo del lavoro, la scuola dalle primaria fino all’università. I nostri soldi sempre più attaccati, sempre più preda delle fauci del nostro stato. Il sistema capitolino non è un sistema che brilla per efficenza, cosa fare allora per poter reagire, tentare di migliorare questa città?
Ho creato questo blog; questa è la mia risposta, la mia voce. Qui voglio metterci tutte le cose che vedo e mi accadono quotidianamneto, uno spaccato reale di ciò che succede in questa città. Lo voglio corredare di tante testimonianze fotografiche.
Il mio intento non è quello di essere esaustivo su tutti i problemi, ma di raccontare ciò che vedo durante le mie giornate.
Voglio soprattutto in questo momento lasciare la possibilità di testimoniare anche a chi legge queste righe, di raccontare la Roma vista dai propro occhi; quindi vi invito se volete a commentare, ed a raccontare le vostre storie, affinche insieme si possa cercare di migliorare la nostra città.

Tags: , ,

  • Ricerca

    o
  • Clock

    Get Adobe Flash player
  • Contatore

    24378 Visitatori

  • Slideshow

    Procurati il Flash Player per vedere la presentazione.
  •  

    Luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Mag   »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31